Sara Romano, Già dirigente pubblico e Capo dipartimento per l’energia del Ministero della transizione ecologica (ora MASE) fino a gennaio 2023

2023

La sua vita professionale è stata dedicata all’interno della Pubblica Amministrazione ai processi di trasformazione del sistema energetico degli ultimi 20 anni, dopo un periodo di attività nel campo della ricerca socio-economica. Prima, la liberalizzazione  e il superamento dei monopoli nazionali  per la creazione di un mercato concorrenziale europeo dell’energia; poi, le sfide europee e gli impegni internazionali per la transizione energetica, finalizzata  a cambiare il modo di produrre e consumare energia, secondo criteri di  sostenibilità ambientale e di democrazia energetica.

E’ stata capo Divisione per il Mercato elettrico dal 1999 per l’attuazione del processo di liberalizzazione del settore,  poi vice-direttore generale per il coordinamento di più settori energetici e Direttore generale al Ministero di via Veneto dal 2006 al 2021 e Capo Dipartimento energia (prima, energia e clima) del Ministero della transizione ecologica  (ora MASE) fino a gennaio 2023, occupandosi di tutti i settori e gli aspetti dell’energia, dall’energia elettrica agli idrocarburi, al nucleare, alle politiche di  decarbonizzazione, all’efficienza energetica.

Ha lavorato con Governi di vario colore contribuendo  allo sviluppo di  strategie e piani di azione, strumenti per lo sviluppo della concorrenza  e la sicurezza degli approvvigionamenti,  incentivi innovativi a supporto degli investimenti in energie rinnovabili, efficienza energetica, ricerca e innovazione tecnologica. Ha  affrontato i momenti di emergenza del sistema energetico in particolare per il gas e l’energia elettrica,  mettendo in campo strumenti di gestione per dare continuità alle forniture.  

Nel suo ruolo istituzionale, ha rappresentato l’Italia in accordi di cooperazione internazionale, è stata Presidente del Comitato tecnico di emergenza e monitoraggio del sistema del gas e del Comitato ETS e ha rivestito incarichi nei consigli di vari enti e società del settore energetico, tra cui ENEA e GSE. Nel 2014 ha ricevuto dal Presidente Napolitano l’onorificenza di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Nella sua attività, ha ricercato l’equilibrio tra dinamiche di mercato, ricadute sociali e sul sistema dei prezzi delle politiche di transizione, con attenzione all’impatto sociale sulle varie categorie. Si è impegnata per rafforzare la capacità di analisi tecnica all’interno della pubblica amministrazione e il monitoraggio dell’efficacia delle azioni, il legame con il mondo della ricerca, il confronto con le categorie esterne e le altre istituzioni del settore.

Her professional life has been dedicated within the Public Administration to the transformation processes of the energy system of the last 20 years, after a period of activity in the field of socio-economic research. First, liberalization and the overcoming of national monopolies for the creation of a competitive European energy market; then, the European challenges and international commitments for the energy transition, aimed at changing the way we produce and consume energy, according to criteria of environmental sustainability and energy democracy.

She was Head of the Electricity Market Division from 1999 for the implementation of the sector liberalization process, then Deputy General Director for the coordination of several energy sectors, General Director at the Ministry of via Veneto from 2006 to 2021 and Head of the Department of Energy (before, Energy and Climate) of the Ministry of ecological transition until January 2023, dealing with all sectors and aspects of energy, from electricity to hydrocarbons, to nuclear power, to decarbonisation policies.

She worked with Governments of various colors contributing to the development of strategies and action plans, tools for competition and security of supplies, innovative incentives to support investments in renewable energy, energy efficiency, research and technological innovation. She tackled the critical moments of the energy system, especially for gas and electricity, putting in place effective crisis management tools to give continuity to supplies.

In her institutional role, she represented Italy in international cooperation agreements, was President of the Emergency Technical Committee and monitoring of the gas system and of the ETS Committee and held positions on the boards of various entities and companies in the energy sector, including including ENEA and GSE. In 2014 he received from President Napolitano the honor of Grand Officer of the Order of Merit of the Italian Republic.

In her activity, she has sought the balance between market dynamics, social repercussions and on the price system of transition policies, with attention to the social impact on the various categories. She has been committed to strengthening the capacity for technical analysis within the public administration and monitoring the effectiveness of actions, the link with the world of research, the comparison with external categories and other institutions in the sector.