Descrizione Progetto

Lucia Gardossi

Premio Speciale Ricerca e Scienza

2020

1988: Laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, Università di Trieste

1989-1991: ricercatore associato presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT – USA).

1993: Dottorato di ricerca in chimica farmaceutica

1993-1995: Polybios-Centro Ricerche Prodotti Polimerici da Fonti Rinnovabili Science Park -Trieste. Laboratorio ricerca e sviluppo. Chimica dei carboidrati e biocatalisi.

Ricerca nel settore della biocatalisi (enzimi applicati ai processi chimici).

1995-2205: ricercatore presso l’Università di Trieste

Dal 2005: professore associato di chimica organica all’Università di Trieste. Abilitato come professore ordinario.

dal 2005: membro del consiglio scientifico della sessione europea di biocatalisi applicata della Federazione Europea di Biotecnologia

2007: cofondatore dello spin-off universitaria SPRIN SpA, insieme a Mitsubishi Chemical Corporation.

2009: Consulente dell’ICS-UNIDO: Ricerca, training e attività didattica nell’ambito del programma: “Next generation bio-fuels and bio-based chemicals”.

2009-2012: coordinatore scientifico del progetto bilaterale EU-Russia finanziato dalla Commisione Europea “IRENE” (In silico Rational Engineering of Novel Enzymes). 11 partner, budget 4 milioni di Euro.

2013-2016: Commissione Europea, Direttorato Ricerca e Innovazione: Vice chair dell’ “Advisory group” per l’implementazione di Horizon 2020 , relativamente alla Sfida Sociale 2 (sicurezza alimentare, agricoltura e silvicoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e delle acque interne e bioeconomia).

dal 2017: membro del Consiglio Direttivo del Cluster Tecnologico Nazionale italiano per la chimica verde SPRING e coordinatore del comitato tecnico scientifico.

dal 2019: Membro del Gruppo di Coordinamento Nazionale Italiano per la Bioeconomia della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Autore di più di 100 pubblicazioni su riviste internazionali indicizzate e 4 brevetti.

Interessi di ricerca:

  • Bioeconomia e tecnologie per lo sviluppo sostenibile
  • chimica verde e uso di enzimi in processi industriali
  • valorizzazione di biomasse e scarti agricoli per la produzione di materiali sostenibili e rinnovabili. polimeri rinnovabili e biodegradabili,
  • biotecnologie industriali