Tecnovisionarie

XV edizione
10 giugno 2021

Promosso da Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie, il Premio Internazionale Tecnovisionarie® viene attribuito ogni anno a donne che, nella loro attività professionale, hanno testimoniato di possedere visione, privilegiando l’impatto sociale, la trasparenza nei comportamenti e l’etica.

Sono le “Tecnovisionarie” nel settore della ricerca, del mondo accademico, dell’impresa, della pubblica amministrazione e dei media.

Il premio è giunto quest’anno alla sua XV edizione, dal tema “Intelligenza Artificiale, le eccellenze al femminile”.

L’Intelligenza Artificiale (IA) è una disciplina nata assieme alla Computer Science ed alle Scienze Cognitive all’inizio degli anni ’40;  insieme formano quella che tutti chiamano Informatica. Rappresenta lo studio scientifico dell’intelligenza individuale e collettiva grazie all’uso di modelli computazionali che possono simularla, ma anche l’ingegneria delle macchine capaci di comportamenti che chiunque qualifica intelligenti. Sicuramente richiede come poche altre discipline una grande cultura scientifica ed umanistica insieme: dalla modellizzazione matematica alla statistica alla logica alla psicologia alla linguistica alla filosofia alla sociologia, oggi soprattutto, grazie agli sviluppi del Web che sono pervasivo ed universali. Forse nessuna altra disciplina richiede più di essa un approccio olistico. Inutile ripetere che le donne sono naturalmente dotate in questo, e come prevedibile, il loro ruolo è stato sempre di primo piano nelle sfide legate all’IA.

Tuttavia, nel caso specifico del premio, ci sono legami particolari con l’IA: la visione, l’impatto sociale la trasparenza e l’etica delle donne che meritano il premio.

Per la visione, non possiamo ignorare che per anni l’IA è stata considerata marginale rispetto ad altri sviluppi dell’Informatica. Parlando al femminile, solo qualche visionaria controtendenza ha continuato a sfidare il mondo accademico (e quello industriale) per contribuire al successo che oggi tutti riconoscono.

Sull’impatto sociale dell’IA non c’è alcun dubbio, per due motivi complementari. I domini applicativi dell’IA sono gli stessi dell’intelligenza individuale e collettiva e dunque spaziano dall’economia, alla finanza, alla produzione industriale – esempio: robotica – e di servizi (ad esempio la traduzione automatica, il riconoscimento di immagini, …), alla medicina, all’apprendimento umano, alla ricerca ed alla innovazione stessa. Viceversa, i metodi usati dall’IA spesso riflettono concetti e processi tipicamente sociali, per cui l’IA si nutre anche di una cultura che emerge dalle discipline sociali.

Inoltre, anni fa si diceva che in IA  il cuore del problema fosse “rendere esplicito quello che è implicito” cioè rendere trasparenti i processi “intelligenti” in modo di simularli. Anche oggi, nonostante i progressi straordinari dell’elaborazione statistica di immense quantità di dati, sarebbe fondamentale capire come i sistemi di IA arrivano al risultato garantendone la trasparenza.

Per concludere, l’etica distingue tutte le nostre premiate, ormai da molti anni campionesse di impegno non solo rivolto all’interesse personale ma anche a quello collettivo. Sarà l’etica a proteggerci dai potenziali pericoli a cui le applicazioni di IA possono esporci. Sappiamo che le sfide sono rilevanti, e siamo fiduciosi che le comunità professionali animate dalle nostre premiate saranno consapevoli, attive e prudenti per proteggerci dai pericoli e trasformarle in opportunità straordinarie per l’intero genere umano.

Visione, impatto sociale, trasparenza ed etica sono il filo conduttore della premiazione di quest’anno “Intelligenza Artificiale: eccellenze al femminile”

Il Premio vanta una Giuria composta da qualificati esponenti degli ambiti tematici delle diverse categorie di concorso, del mondo della cultura e della comunicazione.

Rivelazioni di talento, ingegno, genialità, intelligenza, creatività, estro, fantasia, immaginazione, intuizione, ispirazione, inventiva, positività.

Sono le donne che inventano il futuro.

Segnala la tua Tecnovisionaria

Valorizziamo donne che abbiano una visione realista del mondo in cui viviamo, prospettino un futuro conseguente e abbiano svolto attività coerenti con la loro visione. Le segnalazioni per la XV edizione 2021 del Premio, dal tema “Intelligenza Artificiale, le eccellenze al femminile”, possono essere effettuate online entro il 5 aprile 2021.

Tecnovisionarie

    DATI DEL PROPONENTE

    LA CANDIDATURA
    In questa sezione inserire i dati della candidata proposta per l'edizione 2021 del Premio "Le Tecnovisionarie®". I dati relativi ai recapiti delle candidate segnalate sono necessari per contattare le finaliste e vincitrici.

    Consenso al trattamento dei dati e all'invio di informazioni tramite e-mail

    Vuole ricevere tramite e-mail eventuali materiali che verranno diffusi a seguito dell'evento di premiazione?*
    No

    Vuole ricevere comunicazioni tramite e-mail per iniziative future promosse da Women&Tech - Associazione Donne e Tecnologie?*
    No